• alicemazzara87

La dipendenza affettiva: quando l'occhio dell'altro diventa il nostro nutrimento affettivo


Spesso, quando sentiamo parlare di dipendenza, tendiamo a ricondurla esclusivamente alla dipendenza da sostanze, ma ignoriamo che si può parlare anche di un'altra forma di dipendenza, quella affettiva.

Sia gli innamorati che i tossicodipendenti ricercano intensamente la vicinanza con il partner che, al pari di una droga la cui assunzione progressivamente diventa sempre più necessaria, li fa sentire vivi ed euforici.

Spesso il dipendente affettivo, una volta finita una relazione, spinto dal bisogno, ricercherà nuovamente il partner o sentirà la necessità di imbattersi in una nuova.

L’esperienza clinica mi ha fatto spesso confrontare con pazienti che hanno sperimentato relazioni infantili con delle figure genitoriali che per circostanze variegate (malattia del genitore, problematiche interne alla famiglia ecc.) non si sono accorti di loro, dei loro bisogni, scarsamente responsive, presenti a intermittenza nell’esplicare tale funzioni. O magari le poche volte in cui erano disponibili, erano così imprevedibili, che portavano a un’attesa perenne di questi momenti.

Ma quei bisogni scarsamente riconosciuti e convalidati, non hanno smesso di farsi sentire anche una volta diventati adulti, si è solo trovato un altro modo, ovvero altre persone a cui chiedere ciò di cui si ha bisogno, senza mai desistere nel rivendicarlo.

Tutto ciò condiziona fortemente le relazioni del bambino diventato adulto, che ha fatto esperienza, che dell’amore e della vicinanza dell’altro non si può avere certezza e che spesso bisognerà meritarselo.

Ecco allora che questi adulti ormai cresciuti con un enorme vuoto interno, cercheranno di colmarlo attraverso la ricerca di un'altra persona, un partner che verrà investito del ruolo di salvatore, strutturando un rapporto a cui alla base ci sarà il bisogno e non il desiderio. Cercheranno di garantirsi la sua vicinanza perché non possono permettersi di vivere senza.

Se ti riconosci in questa descrizione sappi, che la terapia psicologica può aiutarti, permettendoti di esplorare bisogni, desideri rimasti inespressi, per aiutarti a promuovere la tua autonomia.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti